Decreto Crescita: voucher3I – innovazione delle start-up innovative: consulenza per la brevettazione

In attuazione del DECRETO CRESCITA sono state definite le modalità di attuazione della misura “Voucher 3I – investire in innovazione” con l’obiettivo di supportare la valorizzazione del processo di innovazione delle start-up innovative, fornendo agevolazioni per l’acquisizione di servizi di consulenza per la brevettazione.

Con il successivo Decreto Direttoriale  del 19 febbraio 2020 sono stati definiti i criteri e le modalità per la formazione e la gestione degli elenchi dei consulenti in proprietà industriale e degli avvocati abilitati a fornire alle start-up innovative i seguenti servizi di consulenza finanziabili:

  1. verifica della brevettabilità dell’invenzione ed effettuazione delle ricerche di anteriorità preventive al deposito della domanda di brevetto: 2.000€+iva
  2. stesura della domanda di brevetto e deposito della stessa  presso l’Ufficio italiano brevetti e marchi: 4.000€+iva
  3. deposito all’estero della domanda nazionale di brevetto: 6.000€+iva

Gli elenchi saranno formati e gestiti dal Consiglio dell’Ordine dei consulenti in Proprietà industriale, per i consulenti in Proprietà industriale, e dal Consiglio nazionale Forense, per gli avvocati, presso cui i fornitori dei servizi dovranno presentare la propria candidatura.

L’iscrizione negli elenchi è condizione necessaria per offrire alle start-up innovative i servizi pagabili attraverso il voucher 3I.

 

Successivamente verranno stabiliti i termini per la presentazione delle domande di accesso alla misura da parte delle aziende clienti beneficiarie dei voucher.

Il pagamento del voucher avverrà a favore del singolo consulente entro 60 gironi dalla presentazione della fattura che dovrà essere emessa direttamente al Soggetto Gestore Invitalia

 

Vi invitiamo a contattarci per approfondire i dettagli

Resta aggiornato su ogni opportunità, bando o finanziamento!