Bando per erogazione contributi per reti di imprese e/o club di prodotto nel settore ricettivo turistico aziende beneficiarie e destinatari della formazione

BANDO PER EROGAZIONE CONTRIBUTI PER RETI DI IMPRESE E/O CLUB DI PRODOTTO NEL SETTORE RICETTIVO TURISTICO AZIENDE BENEFICIARIE E DESTINATARI DELLA FORMAZIONE

Potranno accedere al bando, le Reti di micro, piccole, medie imprese che, al momento della presentazione della domanda, risultino costituite con forma giuridica di “contratto di Rete”. Il contratto di Rete tra le imprese aderenti dovrà prevedere l’obbligo per ciascun Reti sta di rispettare integralmente la “carta dei Servizi” del “club di prodotto” e, nel caso della Rete-contratto individuare il capofila della Rete.

Sono ammesse al sostegno le Reti composte da almeno 9 micro, piccole e medie imprese (PMI), indipendentemente dalla loro forma giuridica, con un’unità operativa attiva in Veneto e iscritte al Registro delle imprese presso la CCIAA
competente per territorio.
Le imprese possono essere anche complementari al settore turistico tradizionale. Il numero minimo di imprese aderenti alla rete dovrà essere mantenuto sino almeno al triennio successivo all’erogazione del saldo del sostegno.
Inoltre, ai fini dell’ammissibilità, almeno un terzo delle micro, piccole e medie imprese partecipanti alla Rete deve essere composto da strutture ricettive (così definite dall’articolo 23 della l.r. n. 11/2013) e almeno un terzo delle micro,  piccole e medie imprese partecipanti alla Rete deve avere un’unità operativa attiva in uno dei comuni indicati in allegato.
Si precisa altresì che ai fini del numero minimo di aderenti alla Rete, purché comunque aventi le caratteristiche di PMI:

• le associazioni di categoria che partecipino alla Rete per il tramite di proprie società;
• i consorzi (e società consortili) che aderiscono al contratto di rete.

Le PMI aderenti alla Rete senza nessuna unità operativa in Veneto, le grandi imprese o le imprese estere possono partecipare al contratto di Rete, ma non contribuiscono a raggiungere il numero minimo di aderenti e non possono beneficiare del sostegno di cui al presente bando.

ATTIVITA’ FINANZIABILI

Sono ammissibile al sostegno gli interventi di avvio, sviluppo e consolidamento di “club di prodotto” nella forma di Reti di imprese, che favoriscano il riposizionamento differenziato delle imprese e delle destinazioni turistiche venete,
nonché lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi servizi basandosi su precise analisi di mercato e sulle esigenze dello specifico segmento di mercato a cui si rivolgono.

In particolare saranno concessi contributi per sostenere:

• l’ideazione di club di prodotto (analisi di mercato, individuazione di nicchie e segmenti della domanda, attività di benchmark con buone prassi, formazione, strumenti innovativi);
• l’avvio e costituzione di club di prodotto, anche attraverso l’acquisto e la realizzazione di “beni di club” e/o la condivisione di servizi specialistici, la gestione e le attività di marketing networking, dynamic packaging, a favore
delle imprese aderenti al club e a beni strumentali alle diverse tipologie di club;
• lo sviluppo e il consolidamento di club di prodotto esistenti.

Le spese devono rientrare nelle seguenti tipologie:

a. spese di consulenza per analisi di mercato, individuazioni di nicchie e segmenti della domanda, attività di benchmark con buone prassi, individuazione di strumenti innovativi, finalizzate all’ideazione di club di prodotto, nella misura massima del 3% della spesa ammissibile;
b. spese per costituzione/aggiornamento della Rete, nella misura massima di 5.000 euro;
c. spese per l’acquisto di beni mobili e servizi funzionali alla creazione e sviluppo del prodotto turistico oggetto della Rete di imprese;
d. spese di assistenza tecnico-specialistica prestata da soggetti esterni alla Rete per lo sviluppo e il coordinamento operativo del progetto di Rete nella misura massima del 20% della spesa ammissibile; spese per la promozione e la commercializzazione del prodotto turistico oggetto della richiesta di sostegno nella misura massima del 30% della spesa ammissibile;
e. spese per la formazione dei titolari delle imprese aderenti alla Rete e/o del personale dipendente delle stesse imprese, purché impiegato nelle attività di progetto della Rete, nella misura massima del 5% della spesa
ammissibile;
f. spese per garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari o da Consorzi di garanzia collettiva dei fidi (Confidi), purché relative alla fidejussione da rilasciare per l’ottenimento dell’anticipazione del contributo;
g. spese per interventi edilizi e di impiantistica finalizzati alla creazione e sviluppo del prodotto turistico oggetto della Rete di imprese massimo 40% della spesa ammissibile;
h. spese di progettazione, direzione lavori e collaudo degli interventi edilizi e di impiantistica, entro il limite massimo di euro 3.000 e solo per la parte relativa al compenso del professionista.

Sono ammissibili le spese sostenute e pagate a decorrere dalla data di presentazione della domanda di contributo, ad eccezione di quelle indicate alle lettere a) e b), che possono essere sostenute a partire dal 17 agosto 2015; a tal fine, farà fede la data di emissione della fattura o di altro documento valido ai fini fiscali ed il relativo pagamento.

INTENSITA’ DEL CONTRIBUTO

Il contributo a fondo perduto è concesso, a titolo de minimis, in misura pari al 50% della spesa ammessa effettivamente sostenuta e pagata per la realizzazione del progetto.

Il sostegno è concesso: nel limite massimo di euro 200.000 corrispondenti ad una spesa rendicontata e ammessa a sostegno pari o superiore ad euro 400.000, IVA esclusa; nel limite minimo di euro 40.000 corrispondenti ad una spesa rendicontata e ammessa a sostegno pari ad euro 80.000, IVA esclusa.

Non sono ammesse le domande di sostegno i cui progetti comportino spese ritenute ammissibili inferiori ad euro 80.000 IVA esclusa.

L’erogazione del contributo al richiedente può avvenire secondo le seguenti modalità opzionali:

• Anticipo del 40% del contributo spettante, solo se indicato dal beneficiario nel modulo di domanda e previa presentazione di fidejussione, e, successivo saldo del sostegno;
• Unica erogazione finale a saldo del sostegno.

L’apertura dei termini per la compilazione e la presentazione della domanda di sostegno è prevista a partire dal giorno 18 gennaio 2017, fino alle ore 17.00 del 12 aprile 2017.

Consulta la lista dei comuni: comuni-rete-turismo

Resta aggiornato su ogni opportunità, bando o finanziamento!