Fondirigenti: avviso 1/2022 – Le competenze manageriali per la “transizione resiliente”

fondirigenti 1/2022 verona

Obiettivo

Fondirigenti supporta le aziende aderenti per supportare lo sviluppo delle competenze manageriali necessarie ad affrontare le grandi transizioni in atto e i repentini mutamenti economici che mettono in pericolo la competitività aziendale, entrambi accelerati dalla crisi pandemica e dalle crescenti tensioni internazionali.

Dotazione e contributo

L’Avviso stanzia 7 milioni di euro per un finanziamento massimo di 12.500€ per ciascuna azienda e finanzia due tipi di attività

    • il Piano aziendale Singolo
    • il Piano aziendale Aggregato con un minimo di 3 e massimo 6 piani aziendali, con una delle aziende con ruolo di capofila. I piani aziendali potranno essere identici o diversificati in base alle specificità del business aziendale.

Le proposte dovranno rientrare solamente ed esclusivamente in una delle seguenti 5 Aree di intervento:

    1. Sostenibilità ambientale e sociale: Economia circolare; Politiche ambientali in azienda; Gestione responsabile della supply chain; Comunicazione sociale e marketing etico; Certificazioni di prodotto e processo. Valutazione/monitoraggio dei possibili impatti in termini di climate change; Valutazione dell’impatto e dei benefici finanziari derivanti da modelli basati sull’Economia Circolare; Sistemi di misurazione degli indicatori di impatto per la società e l’ambiente; Politiche di Diversity and Inclusion a supporto della brand reputation.
    2. Transizione digitale: Impresa 4.0; Realtà aumentata, Manifattura additiva; Lean design; Design thinking; Machine learning e machine collaboration; Business model  deployment; Open innovation; Blockchain technology; Business intelligence; Big Data; Business Analytics e CRM.
    3. Gestione dei rischi e delle crisi: energetica, finanziaria, della supply chain e della cybersicurezza: 
      1. Rischio energetico: Sistemi di gestione dell’energia e diagnosi energetiche; Valutazione degli investimenti e degli approvvigionamenti energetici; Formazione di Energy Manager; Strumenti finanziari di incentivazione;
      2. Rischio finanziario: Business planning e controllo strategico d’impresa; Definizione degli indicatori di performance economico/finanziaria; Strumenti di prevenzione della crisi d’impresa; Strumenti di gestione della crisi di impresa; Strumenti digitali applicati in ambito finanziario; Utilizzo di strumenti di incentivazione pubblici; Gestione rischi per l’internazionalizzazione.
      3. Sicurezza della supply chain: Riorganizzazione della supply chain; Reshoring; Pianificazione delle attività di distribuzione; Gestione delle relazioni collaborative con  fornitori e clienti; Supply Chain Risk Management; Misurazione e controllo delle prestazioni dei Supply network.
      4. Sicurezza dei dati: Assesment e mappatura dei rischi e vulnerabilità dei sistemi informatici; Prevenzione, gestione e monitoraggio rischi. Sono esclusi gli intervneti per conformarsi al GDPR (reg. 2016/679)
    4. Competenze per il cambiamento: Smart e Agile working; Change management; Leadership; Politiche di welfare; Metodi e strumenti per valutare le competenze ed il potenziale; Politiche di Diversity & Inclusion a supporto dei cambiamenti organizzativi.
    5. Le competenze dei giovani leader: Formazione dei neo-dirigenti; Employer branding e attrattività per i talenti; Relazioni impresasistema education; Normativa e contrattualistica; Mentoring e reverse mentoring; Piani di successione; Attività di Company induction & retention; Realizzazione di Contest e sfide di innovazione per coinvolgere giovani talenti.

Destinatari

I dirigenti occupati presso le imprese aderenti. È inoltre consentito il coinvolgimento di uditori (imprenditori, manager, giovani manager non inquadrati come dirigenti da coinvolgere in particolare nell’ambito delle attività dedicate ai giovani leader). 

L’Avviso si rivolge a tutti i soggetti aderenti e neo aderenti al Fondo senza alcun vincolo legato alla classe dimensionale, al settore e territorio di riferimento o alla partecipazione a precedenti Avvisi.

L’Avviso intende in particolare, promuovere da un lato la partecipazione delle Piccole Imprese che necessitano di incrementare le proprie dotazioni manageriali anche attraverso un migliore utilizzo della leva formativa, dall’altro stimolare l’attivazione delle aggregazioni quale elemento strategico per la crescita della competitività.
A tal fine, saranno attribuiti in sede di valutazione i seguenti punteggi aggiuntivi:

    • 6 punti per i Piani aziendali presentati da una Piccola Impresa;
    • 4 punti per le aggregazioni di qualunque tipo, indipendentemente dal settore, dal territorio o dalla classe dimensionale;
    • 6 punti per le aggregazioni che prevedono la partecipazione di almeno una Piccola Impresa.

Tempistiche:

    • Presentazione: dal 16 maggio 2022 fino al  16 giugno 2022. Il piano formativo deve essere sottoscritto con firma digitale dal Rappresentante Legale, ovvero da altro soggetto munito di sufficienti poteri di rappresentanza dell’ente, come risultante dalla visura camerale.
    • Pubblicazione graduatorie: entro il 14 settembre 2022
    • Erogazione dell’attività formativa: entro i 7 mesi successivi alla data di pubblicazione della graduatoria.

 

Aiuti di Stato

Le iniziative di formazione di cui al presente Avviso si configurano come Aiuti di Stato e, pertanto, le aziende dovranno applicare una delle seguenti normative e disposizioni comunitarie:

    • Regolamento (UE) n. 1407 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato agli Aiuti d’importanza minore de minimis;
    • Regolamento (UE) n. 651/2014 del 17 giugno 2014.

Il Regolamento adottato in fase di presentazione del Piano non potrà essere successivamente modificato

 

Vi invitiamo a contattarci entro massimo il 24/05 per approfondirne i dettagli

Resta aggiornato su ogni opportunità, bando o finanziamento!