Regione Veneto POR FESR: contributi per investimenti – Imprese aggregate del settore commercio DGR 623/2019

Il Bando, mette a disposizione 5.000.000,00€ e intende rilanciare la propensione agli investimenti del sistema produttivo nei settori del commercio, della somministrazione e dei servizi, mediante forme aggregative di piccole e medie imprese (PMI) che sviluppano un progetto strategico comune, finalizzato ad accrescere l’attrattività e la competitività delle imprese commerciali, l’innovazione dei sistemi di offerta commerciale, la valorizzazione e promozione delle eccellenze commerciali (shopping), enogastronomiche e storiche locali.

 

BENEFICIARI
Il bando è rivolto alle sole PMI Venete, appartenenti al settore commercio e rientranti nei seguenti codici ateco (primario o secondario, così come da visura camerale)
Il progetto dovrà aggregare almeno 3 imprese e sarà presentato con il nostro supporto e tramite la titolarità dell’azienda Capofila

CONTRIBUTO e DIMENSIONE DEI PROGETTI
L’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto esclusivamente in regime “de minimis” pari al 50% dell’ammontare delle spese ammissibili, nel limite massimo di contributo pari ad euro 150.000,00 (progetto di 300.000,00€) e minimo di 15.000€ (progetto da 30.000€). Gli importi sono da dividere tre le 3, o più, aziende afferenti al raggruppamento. Si specifica che le aziende del raggruppamento dovranno essere tra loro autonome.

CUMULO
Le agevolazioni previste dal presente Bando sono cumulabili con aiuti di Stato concessi per gli stessi costi ammissibili o con aiuti di Stato relativi alla stessa misura di finanziamento se tale cumulo non comporta il superamento dell’intensità di aiuto o dell’importo di aiuto più elevato fissati, per le specifiche circostanze di ogni caso, in un regolamento d’esenzione per categoria o in una decisione adottata dalla Commissione (art. 5 Reg. (UE) N. 1407/2013).
Salvo il rispetto dei limiti previsti dalle norme nazionali, è possibile il cumulo sulle stesse voci di spesa degli aiuti previsti dal presente Bando con agevolazioni fiscali statali non costituenti aiuti di Stato in quanto applicabili alla generalità delle imprese.

INTERVENTI
Gli interventi che possono essere finanziati tramite il presente Bando sono finalizzati allo sviluppo e alla valorizzazione dell’offerta commerciale territoriale attraverso l’ammodernamento tecnologico di macchinari e attrezzature ed investimenti in beni intangibili e per il sostegno all’accompagnamento dei processi riorganizzazione e ristrutturazione aziendale, anche mediante l’impiego di tecnologie ICT

SPESE AMMISSIBILI
Sono ammissibili le spese, al netto dell’IVA, rientranti nelle seguenti categorie e sostenute successivamente all’invio della domanda:

a) Macchinari, attrezzature, hardware e software
realizzazione di sistemi logistici e di strutture ed attrezzature per l’approvvigionamento e la distribuzione fisica delle merci e per la gestione dei servizi connessi; la realizzazione di reti
telematiche che consentano l’accesso a servizi innovativi, a servizi di assistenza e ad altre informazioni offerte da imprese appartenenti alla stessa filiera produzione-distribuzione o a
settori economici collegati;
acquisizione di nuove attrezzature anche per spazi esterni ai locali che favoriscano l’attrattività commerciale (facciate, infissi, insegne, illuminazione esterna, e gazebo, arredi per esterni, ingressi, parcheggi privati, vetrine, tende, dehors, tavoli e sedie da esterno, chioschi per le edicole,) compresa manodopera, installazione ed opere murarie strettamente
connesse alla posa in opera delle attrezzature finanziabili;
acquisizione di attrezzatura per la difesa dei punti vendita e degli utilizzatori con particolare riferimento alla prevenzione di eventi criminosi (sistemi antintrusione, antitaccheggio e
antirapina, installazione di collegamenti telefonici, telematici ed informatici strettamente finalizzati al collegamento degli impianti di sicurezza con centrali di vigilanza; installazione
di sistemi di videosorveglianza o video protezione;
realizzazione di impiantistica multimediale per l’utilizzo di tecnologie in funzione dello svolgimento dell’attività commerciale (cablaggio, aree wi-fi, ecc..);
acquisizione, estensione o rafforzamento degli interventi di innovazione tecnologica degli strumenti digitali per la vendita e la promozione (es. sistemi di gestione del magazzino integrati con il sito web di e-Commerce, sistemi di web marketing, sistemi digitali di presa dell’ordine per i pubblici esercizi, sviluppo di app e mobile site per le fasi di pre-vendita, post-vendita vetrine interattive, espositori innovativi, interfacce, vetrofanie).

b) Cicli, ciclomotori e motocicli elettrici per l’utilizzo strettamente correlato alla tipologia di attività esercitata (per esempio: consegna a domicilio), fino ad un massimo di euro 3.000,00;

c) Spese di assistenza tecnico-specialistica, intesa quale assistenza strategica ed operativa prestata da soggetti esterni all’aggregazione per lo sviluppo e il coordinamento operativo del progetto, fino ad un massimo di euro 6.000,00.

SPESE NON AMMISSIBILI
Non sono ammissibili le spese:
a) effettuate in data anteriore al termine previsto per la presentazione della domanda.;
b) relative a fatture o titoli di spesa equivalenti di importo pari o inferiore ad euro 200,00;
c) comunque, qualsiasi forma di auto fatturazione;
d) riferite a beni e servizi destinati al noleggio;
e) relative ai beni acquisiti con il sistema della locazione finanziaria, del leasing e del leaseback.
A titolo esemplificativo, si elencano le seguenti spese non ammissibili:
a) inserite in fatture di importo imponibile inferiore a euro 200,00 (duecento/00);
b) forfettarie;
c) emesse da soggetti sprovvisti di Partita I.V.A.;
d) rimborsi spese (vitto, alloggio, trasferimenti, etc.);
e) relative al personale dipendente delle imprese beneficiarie eventualmente utilizzato per la
realizzazione del progetto;
f) imposte e tasse, interessi

TEMPISTICHE
PRESENTAZIONE: Dal 31/05/2019 al 31 luglio 2019. I progetti saranno soggetti a procedura valutativa. A parità di punteggio verrà darà priorità all’ordine cronologico di presentazione.

TERMINE PROGETTI: entro 30/11/2020

Resta aggiornato su ogni opportunità, bando o finanziamento!