4 nuovi bandi dalla CCIAA per il sostegno dell’economia veronese

La Camera di Commercio di Verona a partire da marzo 2018 mette a disposizione oltre 2 milioni di euro su 4 nuovi bandi, con destinatarie le PMI veronesi.

 

  1. INNOVAZIONE TECNOLOGICA
    • le domande di contributo potranno essere presentate, esclusivamente in modalità telematica, dalle ore 8:00 del 05 marzo alle ore 21:00 del 12 marzo 2018;
    • E’ previsto un contributo pari al 18%, se micro o piccola impresa, e al 9%, se media impresa, delle spese relative all’attuazione di una o più iniziative, con un massimo di € 12.000,00 per impresa (€ 13.500,00 nel caso di impresa femminile o giovanile o € 13.500,00 nel caso di impresa iscritta nell’elenco per l’attribuzione del “rating di legalità”).
    • Sono ammissibili progetti di importo non inferiore a € 5.000,00 al netto dell’IVA e di eventuali altre imposte e tasse.
    • Sono considerate ammissibili le spese sostenute per:
      • inserimento di metodologie di progettazione automatica collegata col processo produttivo (CAD);
      • inserimento di tecniche di automazione di fabbrica supportate da elaboratore (CAM);
      • inserimento di metodologie di controllo globale della qualità del prodotto;
      • inserimento di nuove tecnologie all’interno di processi o prodotti tradizionali tecnologicamente maturi;
      • rinnovo per l’ammodernamento di macchinari ed impianti tecnologici con esclusione degli impianti previsti dall’articolo 1 del D.M. 37/08 (*);
      • inserimento di sistemi informatici e di telecomunicazione innovativi, esclusa la creazione di siti Internet e l’applicazione della normativa sulla privacy;
      • installazione di sistemi antifurto, antirapina (compresi centraline, sensori volumetrici, dispositivi di protezione perimetrale e telecamere di videosorveglianza) – tali investimenti non sono soggetti all’esclusione di cui all’articolo 1 del citato D.M. 37/08.
      • inserimento di soluzioni per la mobilità sostenibile, ivi compresi i punti di ricarica auto o bici elettriche.

  2. INTERNAZIONALIZZAZIONE
    • le domande di contributo potranno essere presentate, esclusivamente in modalità telematica, dalle ore 8:00 del 05 marzo alle ore 21:00 del 19 aprile 2018;
    • Possono partecipare le PMI  in forma singola o associata (almeno 6 imprese), nonchè i consorzi d’imprese con sede legale e/o unità locale in provincia di Verona;
    • Spese ammissibili: fatturate e quietanzate relative a manifestazioni fieristiche o eventi che inizieranno dall’ 1 maggio 2018 e fino al 30 aprile 2019. Saranno prese in considerazione fatture o acconti datati precedentemente la data dell’1 maggio 2018 esclusivamente se riferiti a manifestazioni fieristiche o eventi non ancora effettuati
    • Sono ammissibili le spese per:Misura A: partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate sia in Italia che all’estero in forma singola o aggregata. E’ previsto un contributo pari al 20%, (al netto dell’IVA e di eventuali altre imposte e tasse) delle spese ammissibili, sino ad un importo massimo di:
      • € 8.000,00 (al lordo delle ritenute di legge) per la partecipazione in forma singola;
      • € 8.000,00 per impresa fino ad un importo non superiore a € 50.000,00 (al lordo delle ritenute di legge) per la partecipazione in forma aggregata.

      Misura B: realizzazione all’estero di iniziative per la promozione, esclusivamente in forma aggregata, della “Destinazione Verona“. E’ previsto un contributo pari al 50% delle spese ammissibili, sino ad un importo massimo:

      • € 8.000,00 per impresa fino ad un importo non superiore ad € 50.000,00.

      Verrà, inoltre, corrisposta una ulteriore somma di € 2.500,00 per ciascuna domanda presentata da aggregazioni di imprese per entrambe le Misure, purché ammessa a contributo.

      Potranno comunque beneficiare del contributo camerale esclusivamente interventi il cui costo minimo sia pari o superiore ad € 5.000,00 al netto di IVA e delle analoghe imposte estere.


  3. VOUCHER PER L’ALTERNANZA SCUOLA – LAVOROstudiato per promuovere l’iscrizione delle imprese nel Registro nazionale per l’alternanza scuola – lavoro e incentivare l’inserimento di giovani studenti in percorsi di alternanza scuola lavoro: le domande di voucher potranno essere presentate, esclusivamente in modalità telematica, dalle ore 8:00 del 05 marzo alle ore 21:00 del 16 ottobre 2018;
  4. VOUCHER PER INTERVENTI IN TEMA DI DIGITALIZZAZIONEstudiato per sostenere le iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai “Punti Impresa Digitale” (PID): le domande di voucher potranno essere presentate, esclusivamente in modalità telematica, dalle ore 8:00 del 05 marzo alle ore 21:00 del 16 ottobre 2018.

 


* IMPIANTI PREVISTI DALL’ART. 1 DEL D.M. 37/08 (ex Legge 46/90) ED ESCLUSI DAL PRESENTE BANDO [con le
eccezioni di cui all’articolo 3, comma 1, lettera g) del presente regolamento]:
a) gli impianti di produzione, di trasporto, di distribuzione e di utilizzazione dell’energia elettrica all’interno degli edifici a
partire dal punto di consegna dell’energia fornita dall’ente distributore;
b) gli impianti radiotelevisivi elettronici in genere, le antenne e gli impianti di protezione da scariche atmosferiche;
c) gli impianti di riscaldamento e di climatizzazione azionati da fluido liquido, aeriforme, gassoso e di qualsiasi natura o
specie;
d) gli impianti idrosanitari nonché quelli di trasporto, di trattamento, di uso, di accumulo e di consumo di acqua all’interno
degli edifici a partire dal punto di consegna dell’acqua fornita dall’ente distributore;
e) gli impianti per il trasporto e l’utilizzazione di gas allo stato liquido o aeriforme all’interno degli edifici a partire dal punto
di consegna dell’acqua fornita dall’ente distributore;
f) gli impianti di sollevamento di persone o di cose per mezzo di ascensori, di montacarichi, di scale mobili e simili;
g) gli impianti di protezione antincendio

Resta aggiornato su ogni opportunità, bando o finanziamento!